Ortodidattica

Published On 9 maggio 2013 | Laboratori
Ovvero come un fiore mi rese felice.

L’ortodidattica riguarda l’intima relazione tra uomo e pianta: il suo obiettivo è il benessere di entrambi. Attraverso il contatto con le piante il bambino può sperimentare se stesso ed il suo operato, misurarsi con il senso di responsabilità, con la legge naturale di causa ed effetto.
Ortodidattica offre , inoltre, importanti spunti per imparare praticamente dei concetti di Scienze:
le piante consentono, a chi se ne occupa, di osservare la loro vita riproduttiva e la morte, fornendo l’immagine di un microcosmo in tutte le fasi dell’esistenza e diventando, in questo modo, un mezzo per aprire riflessioni e raggiungere obiettivi (a differenza di quanto avviene nel giardinaggio, dove la pianta è invece l’obiettivo principale).
Il percorso stimola la capacità affettiva dei bambini: a ciascuno viene data in affidamento una pianta diversa, con l’obiettivo di responsabilizzare i partecipanti nella cura e nello sviluppo di quell’organismo vivente.
Il laboratorio è strutturato seguendo una modalità pratica, alternata a spazi teorici e momenti di discussione in gruppo. Le attività si avvalgono di azioni libere che scaturiscono da argomenti specifici. Sperimentare in questo senso rende più probabile una risposta libera e creativa, aperta ad ogni stimolo.
Un percorso dinamico, diretto da uno studio codificato ma caratterizzato da un’ elasticità operativa che rende il gruppo protagonista unico dell’attività, con le sue specifiche caratteristiche e peculiarità.
Destinatari:bambini dai 4 anni in su, operatori ed utenti di cooperative

Obiettivi:
stimolare la capacità affettiva dei bambini
-mettere in pratica le norme base della tutela ambientale
-lavorare sul senso di responsabilità
-acquisire concetti di scienza*
-riconoscere la risposta delle piante ai cambiamenti climatici (stagioni)
-usare i cinque sensi per ricavare informazioni dall’ambiente

Modalità e tempi di realizzazione:
minimo 10 incontri di 2 ore (a cadenza settimanale).

Le attività saranno organizzate in maniera differenziata in relazione alle stagioni.

Il numero massimo di partecipanti è: gruppi da 25 per i bambini, gruppi da 15 per gli adulti.

Suggerimenti interdisciplinari:
-scienze
-educazione all’immagine
-poesia e letteratura
-musica

Like this Article? Share it!

Comments are closed.