“Quanto mi dai se ti uccido?” 15 aprile al Salone dei Rifiutati

Published On 17 aprile 2013 | News

 

Storie di ordinaria follia metropolitana. O necropolitana. Primo studio sul killer. Racconto teatrale  liberamente tratto dal libro Piccoli omicidi del cazzo di Walter Spennato.

Ippolito Chiarello è attore, autore e promotore di sé e del suo intendere l’arte e il teatro come un rapporto intimo e delicato, da coltivare con cura per far crescere i suoi spettacoli con la sinergia che si crea solo con pochi ma buoni spettatori. Art director di Nasca Teatri di Terra a Lecce: da qui continua la sua ricerca, che nasce ascoltando le esigenze del pubblico, per creare pièce teatrali al taglio, che incontrano l’esigenza di un consumo di cultura partecipato.

L’intuizione dell’operazione incontra la voglia della Luna al guinzaglio di portare avanti non solo opere ma operazioni appunto, capaci di creare relazioni nuove e possibilità di di fruire di belle proposte che parlano a tutti. Chiarello al Salone dei Rifiutati continua ad interrogarsi e ad interrogare il parterre sulle potenzialità del suo lavoro, dando voce al suo monologo in uno spazio scenico essenziale, limitato  solo dalle sedie raccolte e ravvicinate. Ultimo appuntamento solo per pochi, prima di debuttare a teatro con tanto di jazz band live e soluzioni degne di palcoscenico.

A Potenza il killer apre  il suo racconto bussando alla Luna con urla disperatamente ironiche, palleggiando fra romanticismo e sadismo l’attenzione degli astanti, con un fiore rosso in una mano e una pistola giocattolo nell’altra. Forse è il caso di preoccuparsi se un piccolo Zorro cresciuto  fra TV e videogames si trasforma nell’antagonista della signora in giallo, ma di sicuro è il caso di approfondire la questione continuando a seguire la tournée di Quanto mi dai se ti uccido?. La sfida è aperta a quanti hanno voglia di scoprire che le pulsioni omicide sono la normalità, e che non sono necessariamente da arginare ma si possono convertire in energia creativa!

La luna al guinzaglio ringrazia Ippolito, i partecipanti e il proprietario dell’immobile per non aver risposto alle provocazioni degli spari sotto!

Per ulteriori informazioni su Ippolito Chiarello consultate il link i suoi contatti on-line

Like this Article? Share it!

Comments are closed.